salta alla navigazione

Per una lezione di etica e cultura civica umanistica

10, novembre 2010 Inviato da Giovanni Ruggia in : attualità , aggiungi un commento

Dopo tante discussioni è partito il corso sperimentale di storia delle religioni e, sinceramente, risulta difficile non vedere nel programma un tentativo di far rientrare dalla finestra il catechismo che stava per andarsene dalla porta. Se l’ obiettivo è davvero quello di favorire lo sviluppo della comprensione reciproca e della tolleranza non si capisce il privilegio accordato alla religione cristiana nel programma e nelle modalità di scelta dei docenti.

Fermo restando che gli obiettivi dichiarati si potrebbero agevolmente integrare nei programmi scolastici esistenti di storia e geografia, mi sono chiesto, visto che dovremo convivere anche in futuro con una certa forma di indottrinamento religioso nelle scuole ticinesi, se non fosse il caso di tentare di proporre un’ alternativa da un punto di vista laico, rispettando la neutralità dello stato e della scuola pubblica in materia di scelte di vita.

(altro…)