salta alla navigazione

Pratiche parentali e familiari: non solo sesso

8, febbraio 2018 Inviato da admin in : attualità , aggiungi un commento

Nel dibattito in corso sui concetti di famiglia possono essere utili alcuni dati scientifici. L’indagine in questo campo è stata oscurata da tentativi di individuare un’armonia di base nell’azione del creatore e di considerare le differenze di genere come complementari e la famiglia nucleare come base naturale della società.
L’evidenza scientifica mostra che le pratiche sessuali e parentali sono strettamente correlate con l’ecologia, la fisiologia e l’anatomia di una specie, quella umana compresa. Già Darwin aveva descritto nella teoria dell’evoluzione, a complemento della selezione naturale, la selezione sessuale, alla quale aveva ascritto particolare efficacia in determinati casi.
D’altro canto, l’antropologia mostra che molti problemi che si pongono con lo sviluppo delle moderne tecnologie di procreazione sono già stati affrontati da società “primitive” in un modo o nell’altro.
Un’interessante novità in questo campo è la teoria della “selezione sociale”, formulata da Joan Roughgarden, professoressa di biologia emerita a Stanford. Gli animali scambiano aiuti in cambio dell’accesso a opportunità di riproduzione e ciò aumenta l’importanza della collaborazione rispetto alla competizione, non solo tra individui ma anche tra geni di uno stesso pool genetico. (altro…)

Tempi duri per il libero pensiero

8, febbraio 2018 Inviato da admin in : attualità , aggiungi un commento

Il fondamentalismo islamico da decenni attacca a ogni occasione i diritti civili e sta raggiungendo nuovi livelli, non è più la rivendicazione del diritto a manifestare la propria identità ma la prevaricazione su quella degli altri.
Gli esempi di violazioni del diritto di professare le proprie idee sono numerosi: nei paesi musulmani, atei, baha’i, buddisti vengono imprigionati e torturati; cristiani e ebrei sono impediti nel professare la loro fede, assassinii di studenti, professori e blogger indipendenti rimagono impuniti, la segretaria generale dell’UNESCO viene minacciata di morte perché difende l’indivisibilità del patrimonio di Gerusalemme. Nelle comunità musulmane in Europa le persone vengono importunate perché non fanno il ramadan, le donne minacciate e aggredite se non si adeguano alle norme di abbigliamento e se frequentano delle persone non musulmane, la rue Jean-Pierre Timbaud a Parigi viene chiusa al traffico illegalmente per permettere la preghiera nella moschea salafita Omar. È importante sottolineare che non è tanto il cristianesimo a essere sotto tiro, come tentano spesso di far credere, ma soprattutto la libertà di pensiero, la libera indagine anche sui testi sacri, l’uguaglianza dei cittadini indipendentemente da religione, genere, gusti sessuali, ecc. (altro…)

Famiglia – quale famiglia?

17, agosto 2016 Inviato da admin in : attualità , aggiungi un commento

È in atto una campagna di promozione della famiglia tradizionale con i suoi ruoli di genere ben definiti, basata sulla credenza che questa sia la forma base naturale di organizzazione delle società umane. Ma questa concezione corrisponde veramente a fatti accertati? O non si basa piuttosto su pregiudizi e tradizioni mai veramente sottoposti a verifica? La struttura e le pratiche delle famiglie attuali concedono a tutti i membri le stesse opportunità di sviluppare le loro capacità, di influenzare le scelte sociali, di partecipare al potere politico, di essere economicamente e fisicamente sicure? La suddivisione del lavoro domestico non retribuito è equa?

Sappiamo che la produzione e la riproduzione sono fenomeni culturali fondamentali in ogni società umana e determinano i modi dell’ economia domestica. Ma la famiglia che conosciamo oggi è l’ unica alternativa possibile? (altro…)

La fede come innamoramento?

17, agosto 2016 Inviato da admin in : credenze e valori , aggiungi un commento

Avevo assistito tempo fa a un dibattito sul tema “è proprio necessario credere in dio?” e ricordo che uno dei relatori, pastore della chiesa valdese, aveva fatto una dichiarazione intrigante: “Chi non crede non può capire chi crede come chi non si è mai innamorato non può capire gli innamorati.”

Continuava poi con un parallelo tra le Sacre Scritture e le lettere d’amore: entrambe vanno considerate all’interno di un rapporto dove certe espressioni e affermazioni prendono un accezione differente da quella normale e dall’ esterno non si capirebbero. Affermazioni forti, visto che verosimilmente tutti quanti ci siamo innamorati almeno una volta e, senza necessariamente aver letto Lucrezio e gli scettici, abbiamo conosciuto anche gli effetti collaterali negativi dell’innamoramento. (altro…)

il perdono non è una virtù cristiana

17, agosto 2016 Inviato da admin in : credenze e valori , aggiungi un commento

No, non fate cadere le vostre lacrime

di dee nemiche, la disperata infezione

che brucia ogni germe, cancella la vita!

Eschilo. Orestiade. Trad. Pier Paolo Pasolini, Einaudi 1996

Il perdono è spesso considerato una virtù cristiana. Solo con Cristo, ci dicono, l’ amore del prossimo è diventato patrimonio culturale dell’ umanità e ha trasformato il mondo. Ma la storia è molto più differenziata e interessante di questa manipolazione ideologica. (altro…)